Informatica

L’informatica (dal francese informatique (prima occorrenza 1962), voce composta dalla contrazione della frase “INFORMATion électronique ou automatIQUE”) studia i procedimenti effettivi di elaborazione (e memorizzazione, trasmissione, eccetera) dell’informazione.

Contribuisce alle scienze con concetti propri, quali la nozione di effettività, quella di complessità computazionale, quella di gerarchia di astrazione.

Condivide con altre scienze lo studio delle tecniche risolutive di determinati problemi (il problem solving). Fare problem solving significa decomporre, ristrutturare, risolvere sotto-problemi e ricomporre, poi, le loro soluzioni.

L’informatica – e questo è un suo importante contributo originale – mette a disposizione strumenti linguistici progettati affinché ciò sia possibile e, per quanto possibile, semplice. Inoltre, studia le somiglianze tra i problemi e le loro soluzioni, dando così gli strumenti per la costruzione di soluzioni efficienti e robuste. L’informatica dunque è:

  • la scienza che studia i procedimenti algoritmici per risolvere problemi;
  • la scienza che studia i linguaggi di programmazione per descrivere algoritmi;
  • la scienza che studia le architetture dei computer per eseguire programmi;
  • la scienza che studia il ragionamento automatico.

Lascia un commento