Termoscopio

Strumento per misurare il caldo e il freddo ideato da Galileo (1564-1642) durante il periodo padovano. Uno strumento analogo fu costruito a Venezia da Santorio Santorio (1561-1636) nel 1612. Il termoscopio, antesignano del moderno termometro, è costituito da una caraffa di vetro con un lungo collo. Questa caraffa viene riscaldata con le mani e immersa parzialmente, in posizione rovesciata, in un recipiente pieno d’acqua. Quando veniva sottratto alla caraffa il calore delle mani, si osservava l’acqua salire nel collo del termoscopio. L’esperienza evidenziava i cambiamenti di densità dell’aria prodotti dalle variazioni di temperatura.

Lascia un commento