Ottica geometrica

L’ottica geometrica è considerata la più antica branca dell’ottica: essa studia i fenomeni ottici assumendo che la luce si propaghi mediante raggi rettilinei. Dal punto di vista dell’ottica ondulatoria essa è valida quando la luce interagisce solo con oggetti di dimensioni maggiori della sua lunghezza d’onda. In questa condizione, gli unici fenomeni rilevanti sono la propagazione rettilinea, la riflessione e la rifrazione ed è possibile dare una spiegazione approssimata, ma sufficiente in molti casi, del funzionamento di specchi, prismi, lenti e dei sistemi ottici costruiti con essi.

Lascia un commento