Isotropo

Un isotropo è una sostanza chimica le cui proprietà fisiche, in oggetto di studio, sono indipendenti dalla direzione per la quale si svolgono le indagini (ossia non vengono influenzate e restano le medesime in tutte le direzioni dello spazio; ad esempio: l’indice di rifrazione della luce in un materiale vetroso è uguale in tutte le direzioni). Sono isotropi i solidi inorganici che cristallizzano con reticolo cubico.

Nello studio delle proprietà meccaniche dei materiali, “isotropo” significa avere valori identici di una proprietà in tutte le direzioni. Questa definizione è utilizzata anche in geologia e mineralogia. Vetro e metalli sono esempi di materiali isotropi. I materiali anisotropi comuni includono ad esempio il legno, poiché le sue proprietà del materiale sono diverse parallelamente e perpendicolarmente alle venature, e le rocce stratificate come l’ardesia.

I materiali isotropi sono utili poiché sono più facili da modellare e il loro comportamento è più facile da prevedere. I materiali anisotropi possono essere adattati alle forze che un oggetto dovrebbe subire. Ad esempio, le fibre nei materiali in fibra di carbonio e le armature in cemento armato sono orientate per resistere alla tensione.

Lascia un commento