Errore di giustezza o taratura

L’operazione di taratura può comportare due tipologie di errori:

  1. quello dovuto alla grandezza di riferimento, oppure allo strumento campione che la sostituisce, indicato con ±α;
  2. quello compiuto durante l’operazione di tracciamento della scala dello strumento, indicato con ±β.

Pertanto quando verrà tracciata la curva di taratura dello strumento, si avrà un errore sistematico y − yb che rappresenterà la differenza rispetto allo strumento campione e l’altro pari a:

In definitiva l’errore totale dovuto alla taratura è pari a:

Ad ogni modo l’errore complessivo compiuto dallo strumento si ottiene sommando l’errore di giustezza a tutti gli altri errori elementari esaminati e viene normalmente espresso come “classe di precisione” dello strumento (definita dal rapporto tra l’ampiezza della somma di detti errori valutata in unità di scala e campo di misura, e viene normalmente espressa in percentuale sul valore di fondo scala).

Lascia un commento