Errore di finezza (o di inserzione)

È dovuto alla presenza dello strumento di misura stesso, all’interno dell’ambiente in cui si effettua la misurazione; in altre parole lo strumento di misura modifica le condizioni di misura e di conseguenza modifica anche il valore finale del misurando. Pertanto si dice che uno strumento di misura è tanto più “fino” quanto meno perturba il fenomeno che si intende misurare; ossia quanto più è piccola l’entità della reazione provocata dalla sua presenza. Questa reazione può essere valutata se sono note le caratteristiche dello strumento ed in particolare del suo sensore (o trasduttore).

Lascia un commento