Ciclo di Rankine

Il ciclo di Rankine è un ciclo termodinamico idealizzato che descrive il processo attraverso il quale alcune macchine termiche, come le turbine a vapore o le macchine a vapore alternativo, consentono di estrarre lavoro meccanico da un fluido che si muove tra una fonte di calore e un pozzo di calore. Il ciclo Rankine prende il nome da William John Macquorn Rankine, un polimatico scozzese professore all’Università di Glasgow.

L’energia termica viene fornita al sistema attraverso una fonte di calore, dove il fluido di lavoro (tipicamente acqua) viene convertito in uno stato gassoso ad alta pressione (vapore) per far girare una turbina. Dopo il passaggio sulla turbina, il fluido viene lasciato condensare di nuovo allo stato liquido, mentre l’energia termica di scarto viene dissipata prima di essere restituita alla caldaia, completando il ciclo. Le perdite per attrito in tutto il sistema sono spesso trascurate per semplificare i calcoli, poiché tali perdite sono di solito molto meno significative delle perdite termodinamiche, soprattutto nei sistemi più grandi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Torna in alto